Scorn – Winds of Torment

Winds of Torment rappresenta l’esordio totale per i francesi Scorn. A raccogliere il loro grido di rivalsa è Great Dane Records che può in tal modo continuare l’opera di supporto alla proprio scena underground.

Diciamocelo subito, gli Scorn non arrivano subito ad impressionare, il loro debutto è si volenteroso e tutto ma, passata qualche canzone, l’effetto sacro dell’entusiasmo inizia a svanire, lasciando un pochino di spazio a spiragli negativi e a sensazioni di noia e sconforto (la title track e Deathstroke and Agony potrebbero essere l’emblema di tutto ciò).

Winds of Torment si muove in campo thrash/death e cerca di legnare bene-bene l’ascoltatore di passaggio. C’è molto “mestiere americano” ma anche la furia di certi prodotti legati allo stesso genere appartenenti al Nord Europa non fa mancare il suo odore.

Il riffing di Guillaume Perraudeau ci prova ad offrire un’uscita quantomeno dinamica, ma la produzione da parte sua finisce con l’affossare un pochino le sue ambizioni. L’operato è comunque secco e quadrato (il basso si fa notare, mentre il cantato non è riuscito a convincermi più di tanto) e non mancano lampi di trasporto ed altri composti da un moderato entusiasmo.

Diciamo però che Winds of Torment finisce in quel girone pericoloso dove sembra difficile il riuscire a catturare la necessaria attenzione. I brani scivolano via dalla mano senza lasciare quel segno sperato e indelebile, e tu arrivi ad interrogarti su quanto sia necessario possedere un album del genere nella propria collezione.

E’ un ascolto “spinoso” e certamente le caratteristiche di voler fare bene vanno sempre e comunque appoggiate (stiamo pur sempre parlando ad una base di professionalità). Purtroppo non posso andare oltre al momento, gli Scorn pur suonando bene non riescono ad “arrivarmi” come vorrebbero e questo è quanto al momento.

Ci ho provato, ogni volta parto carico del dovuto entusiasmo ed ogni volta questo va a spegnersi.

.

55%

Summary

Great Dane Records (2022)

Tracklist:

01. Let Me See Your Blood
02. Resilient
03. Drapping Veins
04. Scorn
05. Winds Of Torment
06. Despondency
07. The Urge To Kill
08. Deathstroke And Agony
09. The Horde
10. Sentenced To Live