Rongeur – The Catastrophist & As The Blind Strive Demos

Oggi alla nostra attenzione arrivano i norvegesi Rongeur, fautori di una proposta sludge/post metal semplice e “lineare” ma di certo anche accattivante, nella fattispecie andremo a trattare la ristampa unificata dei loro primi due demo (The Catastrophist uscito nel 2013 e As The Blind Strive appartenente all’anno dopo) ad opera della lodevole Displin Media (in precedenza ci pensò la Aonair Productions su mc).

Nei sette brani che andremo a scovare troveremo sempre le idee giuste, musica “strisciante”, capace d’intrattenere il giusto sulla scia di spesso torbide e “fumate” armonie. Reparto vocale “strozzato e smussato”, manate di polvere pronte ad irradiare i nostri particolari canali nevralgici di respirazione (la prima Lying Bastard Whore è letteralmente adorabile, finita presto come mia prediletta dell’intera uscita, dietro di lei ripongo la “sballottante” Why Would You?).

Si prendono il loro tempo i Rongeur, sotto certi aspetti non professano mai la voglia del “tutto…adesso”, questo modo di operare rende certamente loro onore, alimentando l’insana voglia di esplorazione che sempre dovrebbe sussistere ed invece molto spesso rimane “assopita”, bella che soddisfatta di poter usurfruire della “solita minestra”.

Barcollanti calpesteremo territori aridi e a modo loro accuratamente pungenti (incontreremo un riffing a dir poco inquieto). Scavano senza opprimere e senza il bisogno assoluto di mostrare letale violenza dietro ogni angolo. E sarà esattamente lì che troveranno quella speciale e persuasiva ispirazione, qualcosa capace di rendere The Catastrophist & As The Blind Strive Demos un ascolto longevo, lontano da ingombranti paragoni o chissà quali deliri d’onnipotenza. I Rongeur vanno dritti al sodo, nel farlo mantengono un profilo basso, capace di farsi rispettare ed adorare per quel che merita, senza il bisogno di scomodare divinit o paroloni troppo spesso sulla bocca di tutti.

Summary

Aonair Productions (2014), Disiplin Media (2015)

Tracklist:

01. Lying Bastard Whore
02. Traitors
03. Jon Hogg
04. Why Would You?
05. It’s A Given
06. Le Rocher Aux Singes
07. In Inceptum Finis Est