Perfecitizen – Humanipulation

I Perfecitizen arrivano al traguardo del terzo disco lasciando maturare tutta l’esperienza e l’acidità insita nel loro stordente grindcore.

Ai due membri fondatori Jarda Haž (batteria) e Tomáš Mleziva (chitarra) si sono aggiunti nel 2016 il nostro Adriano Neri al basso e Honza Habr alla voce; così, dopo quattro anni di lavoro oggi possiamo finalmente azzannare la cocente mezz’ora di un Humanipulation pronto ad entusiasmare nel suo piccolo e distopico mondo.

L’impatto dato dal nuovo disco a firma Perfecitizen è ottimamente bilanciato tra la solidità del genere e la compattezza di certi momenti definibili come “avulsi” ma ben amalgamati sul resto della porzione (momenti portati avanti con brevità e cognizione, giusto per non modellare troppo una materia che deve rimanere compressa, cattiva e oltremodo pungente).

La voce di Honza si presenta a dovere su una title track gorgogliante e maciullante, in seguito il nostro si troverà a duettare con diversi ospiti, tutti pronti e decisi nel dare diverse colorazioni al suo acidulo e scartavetrante spettro vocale.

Spiccano Blind Ignorance con la voce super persuasiva della gentil pulzella Dalila Kayros, i sinistri rintocchi di una irrefrenabile Misunderstanding o le infiltrazioni stoner presenti sulla sporca, dissonante e folle Mental Obesity. Anche le macchinazioni proposte da Injection faranno centro lasciando gli onori di chiusura ad una Flashback = Hope urticante e malevola.

Il riffing appare inquieto, preciso ma pregevole (alcune “punture” emergono tardivamente), secco al punto giusto e pronto a fornire dovute/abrasive sensazioni di un macello sonoro ben lesto nel rigenerarsi attraverso nuovi e prorompenti ascolti.

I Perfecitizen randellano con piglio ma si tengono il gusto dell’esplorazione lì vicino, sempre a disposizione dentro il classico cilindro. Questa loro terza opera arriva per musicare i virus di una società sempre più malata e da tempo sull’orlo del baratro (riuscendoci benissimo peraltro). Disco assolutamente promosso.

70%

Summary

L’inphantile collective (2020)

Tracklist:

01. Humanipulation
02. Blind Ignorance
03. Misunderstanding
04. Propagan
05. Mental Obesity
06. Motivation
07. Injection
08. Flashback = Hope

Commenta