Naxen – The Perilous Path of Pain

The Perilous Path of Pain è la nuova proposta dei tedeschi Naxen. Il loro debutto Towards the Tomb of Times ci aveva così convinto che spendere oggi qualche parolina nei confronti di questo ep era atto più che dovuto.

A gestire il tutto ancora Vendetta Records, etichetta ormai conosciuta dagli accaniti seguaci del black metal. L’ondata generata dal disco di esordio è stata senza dubbio assorbita a dovere e ora ci sentiamo pronti a compiere nuovi passi dentro la musica per nulla banale dei Naxen.

The Perilous Path of Pain ci presenta due brani: il primo è un inedito che spinge in profondità l’eccellente musica dei Nostri. Il secondo è una cover targata Negative Approach (Nothing) che viene adeguatamente interiorizzata, lavorata e “resa conforme” allo stile avviluppante della band (cattivissima e suadente, una gemma davvero).

I Naxen nel corso di una ancor breve carriera hanno imparato a conferirci fiducia smisurata. E così appena sfiorano gli strumenti la musica inizia a parlare, a danzare a ridosso di un riffing deciso, massiccio, a modo suo parecchio elegante e stordente.

L’inedita The Disappearing Door to Dignity rilascia tutta la pressione che si poteva avere dopo la “sbornia” avuta con Towards the Tomb of Times. E’ un colpo denso e sicuro, una frustrata in pieno volto pronta a lasciare il segno e manifestare un potere incredibile con lo scorrere dei minuti (ribadiscono ancora una certa abilità nel saper allungare il pezzo).

The Perilous Path of Pain è un pezzo che i collezionisti non faticheranno a procurarsi. La qualità continua a regnare sovrana in casa Naxen, così vera da darci la certezza di averli “fra i grandi” del genere da qui a poco. Da ascoltare in loop.

Summary

Vendetta Records (2021)

Tracklist:

01. The Disappearing Door to Dignity

02. Nothing (Negative Approach Cover)

 

Commenta