Brimstone Gate – Return from the Brimstone Portal

Figli di retaggi svedesi (ma già il monicker di Naglfariana memoria lo lasciava presagire) i tedeschi Brimstone Gate riescono ad impattare sufficientemente per mezzo del loro debutto chiamato Return from the Brimstone Portal.

Tutte le caratteristiche del melodic death/black nordico vengono rispettate con attenzione, prima fagocitate e poi espulse con mezzi che puntano tutto sulla verve passionale in dote alla band.

Non ci stropicciamo gli occhi ma ascoltiamo piuttosto con gusto un disco che lentamente riesce a ritagliarsi i propri umili spazi. I Brimstone Gate restano all’attacco, usano l’irruenza senza mai dimenticare l’arma melodica nella borsa. E’ la foga a dominare, a dettar legge su un album dall’impronta ruvida e dal sapore casereccio.

D’altronde sono proprio debutti di questo tipo a lanciare i possibili futuri “big” del settore. Un iniziale approccio che potrà solo migliorare con il giusto affinamento compositivo. Gli spunti ci sono, vengono ponderati e fa piacere al momento sentirli uscire così grezzi, in attesa di un possibile ed ulteriore passo evolutivo.

La copertina è magnetica e alcuni pezzi sono molto interessanti, nella fattispecie la title track ara adeguatamente il terreno, Emperor of the Painful Realm circoscrive con abilità interpretative e Path to Your Liberation rappresenta una vera chicca, tre brani che ci lasciano indubbiamente la voglia di tornare ad esplorare questo tributo alla nostalgia.

Al momento non possiamo far altro che abbracciare amichevolmente Return from the Brimstone Portal, metterlo bene in vista per poter ricordare il loro nome in previsione di un’uscita futura. I Brimstone Gate sono il puntello ideale da affiancare ai collaudati connazionali Heaven Shall Burn, Thulcandra, Night In Gales e Neaera. L’unica diversità è che qui siamo ancora agli inizi.

60%

Summary

A.D.G Records (2023)

Tracklist:

01. Beyond the Gate (Intro)
02. Return from the Brimstone Portal
03. Voices of the Dead
04. Emperor of the Painful Realm
05. Path to Your Liberation
06. The Void Darkened
07. Death Arises in the Wind
08. Lost Nightsun

Commenta