Ad Omega – Tenebris Templum

Una tempesta malevola, infettata a dovere alle radici e pronta a travolgere ogni tipo di incauto ascoltatore.

Gli Ad Omega si mettono lì e scaricano ingenti dosi di cattiveria dissonante, tutte plasmate a dovere su una forma black metal spigoloso/ossessiva, annichilente (le note le senti scorrere sulla pelle in modo ruvido e ciò è senza dubbio merito di una produzione capace di generare una sorta di male tangibile) e pienamente concentrata sull’obiettivo di spazzare via ogni traliccio di speranza dalla nostra testa.

Il conoscere a dovere l’arte del black metal gioca un ruolo importantissimo in molti casi, dischi come Tenebris Templum arrivano subito a confermarti questo, ed ancor prima che i brani facciano il loro astuto dovere sui parametri della distanza, si ha già la certezza di essere al cospetto di un qualcosa di assolutamente autentico, urticante e “sincero”.

Ed è così che gli Ad Omega finisco a “giocare” su diversi strati, ogni canzone dirà la sua a riguardo ma in tal senso mi tocca ergere la terza The Fire of Gnosis come miglior e pratico esempio di cosa voglia dire trattare la materia per questa band (adoro quel riffing così “scrutatore”). Emerge tanto spirito classico (la Svezia più arcigna forse, ma anche Norvegia come nella traccia appena menzionata) con il duo intento a manipolare le varie strutture con metodo, infarcendole con dosi di nera maestosità ed efferate mutazioni temporali.

Tenebris Templum è uno di quei lavori capaci di riconciliarti con il genere e con la sua natura oscura, divorante e dannata (una traccia come The Awakening esprime esplicitamente e a dovere tali necessità, tanto violenta quanto disturbante). Una freccia ottima questa, scagliata da un’Italia capace di aggiungere “voce propria” ed inscrutabile; nessun timore di confronto con la marea di proposte che piovono da ogni parte del mondo.

Gli Ad Omega ci portano dentro tumultuose e fredde acque per quaranta minuti. L’etichetta è la Narcoleptica Productions che ha curato per l’occasione una versione digipack capace di aumentare – se possibile- i livelli di oscurità generali.

75%

Summary

Narcoleptica Productions (2021)

Tracklist:

01. XI
02. Imperium Satanae
03. The Fire of Gnosis
04. Tenebris Templum
05. The Awakening
06. Aeon of Black Light
07. Saeculari Iudicio

 

Commenta