Under Static Movement – The Mirror

Alternative rock/metal proposto con le necessarie dosi di rabbia e qualità. Gli Under Static Movement con The Mirror mettono in scena una mezz’ora scarsa di musica godibile, contundente ma delicata […]

Alternative rock/metal proposto con le necessarie dosi di rabbia e qualità. Gli Under Static Movement con The Mirror mettono in scena una mezz’ora scarsa di musica godibile, contundente ma delicata allo stesso tempo, colpi di fioretto ben assestati sui nostri corpi bisognosi di quel poco di aria per continuare un’esistenza dignitosa.

Metal dal taglio moderno (a tratti fa pure sua presenza un certo modo di intendere il melodic death come nel caso delle canzoni Seven e Still Laying), che guarda spesso e volentieri alla scuola melodica americana ma che li non si ferma a ristagnare. Riusciamo difatti ad afferrare la voglia di andare oltre che hanno questi ragazzi (anche per merito di una produzione che rende pieno e colora nel giusto modo le composizioni), voglia che piano piano riescono a farci visualizzare a suon di colpi imprevisti o imprevedibili. Non importa se gli espedienti utilizzati virano su attimi più estremi o altri smaccatamente “al miele” poiché gli Under Static Movement riescono nel non semplice fattore intrattenimento, riuscendo a rimanere “sugli strumenti” e dentro il nostro cervello quanto basta.

I pezzi hanno il giusto ritmo e mai evadono da una durata media necessaria a conferire la giusta dimensione al prodotto. The Mirror è certamente un ep godibile, attrezzato al meglio per far circolare il nome sui giusti canali (al momento disponibile solo in versione digitale). Nell’attesa che le giuste attenzioni arrivino al loro capezzale non possiamo far altro che fare girare nei nostri lettori queste sette interessantissime canzoni (meglio se ci troviamo all’aria aperta).

Consigliati per chi è solito ascoltare Alter Bridge, In Flames, System Of A Down, The Unguided.

About Duke "Selfish" Fog