Sunset Forsaken – Chameleon Waters

Dall’Ucraina ecco arrivare i Sunset Forsaken per rinverdire concetti death-doom melodici nati dalle pietrificanti radici di Brave Murder Day. Chameleon Waters con disarmante semplicità diventa il classico album che vorresti […]

Dall’Ucraina ecco arrivare i Sunset Forsaken per rinverdire concetti death-doom melodici nati dalle pietrificanti radici di Brave Murder Day.

Chameleon Waters con disarmante semplicità diventa il classico album che vorresti sempre ascoltare da un progetto intento a muovere i primi decisivi passi. Pronto, reattivo e autoritario, abile nell’intrecciare robuste trame katatoniche con le varianti essenziali apportate da Daylight Dies e Swallow the Sun (alcune strofe appartengono di diritto alla formazione finlandese, ci basti ascoltare l’attacco di The Last Revelation). Una deriva pronta a stendere un velo malinconico sulle nostre teste, con l’armonia di chi sa il fatto suo e la scaltrezza di chi conosce l’obiettivo finale da raggiungere.

I cinque brani vengono inaugurati proprio dalla migliore del lotto intitolata Remnants Of A Faded Love, una canzone che ci immerge senza mezze misure dentro l’universo grigio e nuvoloso dei Sunset Forsaken. In questo modo la lezione imparata a memoria diventa lo “scatto” necessario atto a generare la nevralgica attenzione. E pazienza se non si riuscirà veramente a bissarla, le restanti quattro creazioni riusciranno in ogni caso a mantenere alta l’attenzione che conta, soprattutto grazie ad una title track di razza, abile nel riportare alla mente classe e stampo dei nostrani Novembre.

Con i nomi di riferimento al loro posto e una subito raggiunta stabilità Chameleon Waters acquisisce lo status di “chicca” in quattro e quattr’otto. Le note si sciolgono a ridosso di strofe ben interpretate con gutturale ma non troppo estrema maniera (nel mentre troverà spazio anche qualche malinconico momento pulito), al resto ci penseranno le scure pennellate di una chitarra sempre ispirata.

Quaranta minuti che trascorrono velocemente, minuti guidati da linee coinvolgenti (certo, se vogliamo anche “tanto basilari”), incastrate nel giusta maniera assieme allo spettro magnetico di facciata. Un modo di cominciare che si lascia ricordare quello manovrato dai Sunset Forsaken che di fatto riescono con successo ad attirare la dovuta attenzione nei loro riguardi. Romantico/autunnale euforia.

70%

Summary

Redefining Darkness Records (2018)

Tracklist:

01. Remnants of a Faded Love
02. Sweet Endless Torture
03. Chameleon Waters
04. The Last Revelation
05. Catharsis 

Avatar

About Duke "Selfish" Fog