Sepulchral Curse – At the Onset of Extinction

Nuova mattanza dalla Finlandia per i Sepulchral Curse in occasione del loro secondo ep consecutivo intitolato At the Onset of Extinction (in uscita nel Dicembre 2016 per Transcending Obscurity). Avevamo […]

Nuova mattanza dalla Finlandia per i Sepulchral Curse in occasione del loro secondo ep consecutivo intitolato At the Onset of Extinction (in uscita nel Dicembre 2016 per Transcending Obscurity).

Avevamo trattato non molto tempo addietro A Birth in Death e i suoi quattro ottimi pezzi, ora a due anni circa di distanza si ritorna a fare i conti con altre quattro blasfemie pronte a gettare nuovo carburante al cospetto di un monicker ormai atteso al decisivo salto di qualità in occasione del prossimo venturo full-lenght (se mai ci sarà, le “sparizioni” sono sempre all’ordine del giorno diciamo).

At the Onset of Extinction ci fa subito percepire la “crescita” della formazione (anche per merito di una produzione più “accompagnata”) ma devo comunque ammettere di preferire l’ep di esordio per una questione di pelle, niente distacchi eclatanti certo, ma un piccolo colpo di fulmine che in questo caso non si è completato a dovere nonostante la base resti efficace e di qualità.

L’attacco alla gola rappresenta sempre l’abc base dei Sepulchral Curse ma in occasione di At the Onset of Extinction ci verranno pure distribuite piccole dosi di melodia (comunque ben celate) già riscontrabili durante l’opener Envisioned in Scars. A questo punto non ci sarà da sorprendersi una volta giunti alla conclusiva Disrupting Lights of Extinction e ai suoi nove tellurici minuti di triturante epicità. Nel mezzo troveremo un brano selvaggio ma quadrato come In Purifying Essence e la rasoiata ben assestata di Gospel of Bones (efficaci i suoi passaggi).

Un piccolo astro sta avanzando a suo modo vedremo come si evolverà la storia, nel frattempo non si può che raccogliere speranzosamente codeste piccole pietruzze.

About Duke "Selfish" Fog