New Gods – Gods Of Punk

Gli Irlandesi New Gods irrompono sulle scene con un 7″ intitolato Gods Of Punk. Quattro canzoni per nove minuti di musica dove ogni istante, ogni secondo e ogni millimetro diventano […]

Gli Irlandesi New Gods irrompono sulle scene con un 7″ intitolato Gods Of Punk. Quattro canzoni per nove minuti di musica dove ogni istante, ogni secondo e ogni millimetro diventano un autentico tributo a formazioni come Poison Idea, The Misfits e Dead Boys.

Se da un lato siamo belli e volontariamente inquadrati, dall’altro si “sgrana” a tutta con un sound rozzo e ferroso, consapevole al 100% della propria “ignoranza”. I quattro pezzi si lasciano bere assai facilmente, sembreranno ben pochi i secondi intrapresi (9 minuti che a conti fatti sembrano meno della metà) una rapida “violentata” e poi via con un altro giro (che poi tanto male non fa).
C’è ben poco da dire o sottolineare a riguardo, ci troviamo in uno di quei casi dove è la segnalazione ciò che conta al momento, il resto starà solamente a voi e alla vostra curiosità (o volontà) nei riguardi di una proposta così classica da non richiedere ulteriori quanto ingrate delucidazioni.

Chitarre sporche e ottime nello sfociare su melodie “danzanti” e decise (l’assolo della opener Killer Creep resta lì a gridare vendetta!), voce sgraziata e baldanzosa nel ricreare situazioni r’n’r tipicamente “stradaiole”. Sweet Mutation è invece un anthem da gridare e saltare senza indugio perché la brevità è la sua arma principale. Anche l’accelerata Meat Grease strappa ritmo e un grosso sorriso, i New Gods ci fanno sentire come si chiude degnamente un prodotto, anche se di così breve durata. Con Gods Of Punk si prende e si porta a casa, una prima uscita che merita la sua attenzione nell’attesa di eventuali sviluppi futuri. Un altro piccolo chicco è stato gettato nel fatiscente vicolo underground.

About Duke "Selfish" Fog