L’ora X – Sottovoce

Sottovoce è un disco capace di coniugare in modo esplosivo universi spesso distanti come il rock, il rap e il metal, nel farlo utilizza l’idioma madre e bisogna ammettere che […]

Sottovoce è un disco capace di coniugare in modo esplosivo universi spesso distanti come il rock, il rap e il metal, nel farlo utilizza l’idioma madre e bisogna ammettere che il risultato arriva al nocciolo della questione privo di sbavature, in maniera chiara e concisa. L’ora X sono convincenti non c’è che dire e Sottovoce diventa il classico lavoro da infilzare con sicurezza durante i “pomeriggi un po’ strani e ribelli”, in quei momenti dove c’è bisogno della presenza di una voce amica accompagnata da qualche sano scossone di rito.

I brani sfruttano egregiamente il connubio strofa rap-refrain urlato, l’intuito e lo sfogo riescono a generare pezzi importanti del calibro della opener Animae (mia preferita con quel ritornello che ti schioda), Lebbracadabra, Quello che i Miei Occhi Non Vedono o di X.
Le metriche sono essenziali e la voce rinvigorisce le strutture musicali con la giusta dose di rabbia e carica. All’interno di Sottovoce troveremo chicche come la grintosa cover di Non è Francesca (si proprio lei!), la dolce, soffice e rassicurante Io Ci Sarò, l’ipnotica Sweet Home Roma Est, la “duplicità” di Che Sarà Di Noi la lenta e ritmica Daimyo prima di affidare la chiusura all’acustica e malinconica title track.

L’impegno di questi ragazzi girerà presto a nostro favore, facilitandoci l’ascolto tramite espedienti semplici, diretti, pieni tanto di carica quanto di amore (si è passati pure dai Finnvox Studio in fase di produzione). Sottovoce è da mettere in circolo ad alto volume, lontano da tutti, a media o super velocità poco importa, ciò che realmente importa sarà lasciare scivolare via demoni e mostri e liberare quel lato adolescenziale/ribelle che mai andrebbe lasciato in disparte. Bravi L’ora X, valida alternativa “ai soliti” nomi in campo alternative rock/metal e bravi nell’affrontare con il giusto tatto la spinosa scena musicale italiana.

About Duke "Selfish" Fog