Corazzata Valdemone vs Bagman – Sex, Nazis & Noise Und Roll

Il manifesto migliore per descrivere questo limitatissimo split cd  (appena 69 copie) lo fornisce sicuramente il suo titolo: Sex, Nazis & Noise Und Roll. Non si scappa, poiché dovremo già […]

Il manifesto migliore per descrivere questo limitatissimo split cd  (appena 69 copie) lo fornisce sicuramente il suo titolo: Sex, Nazis & Noise Und Roll. Non si scappa, poiché dovremo già aver un quadro delle cose, “sapere a cosa si va incontro la volta cominciato“. Saranno così quasi cinquanta minuti di musica creativa e disturbante, il primo “lato” lo espone al meglio il progetto nostrano Corazzata Valdemone, abile nel miscelare sample di film e un pratico senso per la composizione degli effetti, praticamente -non per essere di parte- le canzoni del progetto di Gabriele Fagnani sono quelle che finisci per aspettare con più trepidazione, mentre quelle dell’inglese Bagman passano diciamo un poco più in sordina (per la cronaca la sua parte è stata catturata in sede live). Certamente dal canto suo ad aiutare c’è anche l’elevato minutaggio (vedi 1000 Anni Ancora e W Gli Schiaffi) che quasi evapora di fronte alle “mutazioni”e alla varietà di cose messe all’interno.

L’unica cosa che mi è poco piaciuta è stato lo spezzare la parte Corazzata Valdemone in due tronconi, lasciando nel mezzo “isolati” i tre pezzi firmati Bagman (ma in campo split tutto è considerabile come lecito). Ma procediamo infine con ordine.

1000 Anni Ancora apre lo split in maniera entusiasmante, perfetto lo stacco noise (uno di quelli capaci di scuoterti, di farti assaggiare la lama di un altro mood) e il duetto che ne consegue che porta in maniera lenta e “grigia” alla conclusione di un brano del quale ci ricorderemo a lungo.

Viene poi il turno di Bagman, pronto ad aprire le danze – e segare le gambe-  con un chiassoso Inno Alla Gioia su Ein Fraulein, finito quello ci si immerge in pieno clima asettico e rumoroso, pericolose litanie disturbanti porteranno all’inevitabile completa alienazione (in pratica il desiderio primario del progetto Bagman), sarà come assistere ad un concerto di macchinari impazziti che tentano continuamente (ed invano) di comunicarci il loro fastidio. Ho particolarmente apprezzato la conclusione della già citata Ein Fraulein e la breve deviazione dal nome Disciplinary Aktion 1.
Infine ritroviamo la Corazzata Valdemone a riprendere il timone con la lunghissima W Gli Schiaffi (grande alternanza di ritmi, parti parlate, urla e quant’altro, chi più ne sente più ne senta) e la breve conclusione in stile “schizo/cabaret” di Wunderbar.

Sex, Nazis & Noise Und Roll fu “operetta” per pochi e maniaci-collezionisti del settore, un piccolo vagito nato esclusivamente per l’underground.

About Duke "Selfish" Fog