Abythic – A Full Negation of Existence

Lancette indietro per questo ep uscito nel corso del 2015. A Full Negation of Existence era il primo passo discografico per i tedeschi Abythic, e questo rappresentava di certo una […]

Lancette indietro per questo ep uscito nel corso del 2015. A Full Negation of Existence era il primo passo discografico per i tedeschi Abythic, e questo rappresentava di certo una vera e propria leccornia per ogni affezionato che si rispetti, una primizia death metal esposta secondo le rudezze noncuranti e tipiche del genere.

 

In appena 18 minuti gli Abythic forgiavano un sound tetro e marcio, abile nell’estrarre “linfa mortale” tanto dalla Svezia, quanto da qualche grosso e tipico nome proveniente da oltreoceano. Il risultato ci ritorna un sound ben incollato e penzolante, trascinato come si deve da asce ben piantate al suolo. Tutti gli innesti sono al loro posto e non si registrerà alcuna idea innovativa, ma questi sono solo i soliti discorsi che nascono e muoiono lì, e chi saprà dove schierarsi eseguirà l’azione all’istante, già al momento di quella partenza “nociva” e seducente dal nome di The Dissolution of Adam.

Le restanti The Murder of the Clayborn, Return to the Origin e The Black Light scorazzavano “allegramente” completando il quadro senza deludere determinate aspettative ormai create al momento dell’impatto con l’opener track. Si scuote sotto quel sound ribassato ma accuratamente calibrato (davvero l’ideale per certe esigenze e per quei ritagli di tempo esigui che spesso ci capitano), lesto nel piegare le brutali volontà sotto gli effetti di un riffing magico e trainante.

Se nel vostro girovagare vi imbattete nella copertina di A Full Negation of Existence non indugiate nel divorare questi quattro brani, gli Abythic ci avevano preparato un succulento antipasto e si può sempre rimediare nonostante il ritardo.

  • 70%
    - 70%
70%

Summary

Metal Inquisition Records (2015)

Tracklist:

01. The Dissolution of Adam
02. The Murder of the Clayborn
03. Return to the Origin
04. The Black Light

About Duke "Selfish" Fog